Ghiandole del pene


ghiandole del pene

Generalità L'apparato genitale maschile è il complesso di organi e strutture anatomiche dell'uomo preposto alla riproduzione sessuale umana. Shutterstock Equivalente funzionale dell'apparato riproduttore femminile nella donna, l'apparato genitale ghiandole del pene comprende: i due testicoli, i due epididimi, i due dotti deferenti, le due vescicole seminali, ghiandole del pene prostata, il penelo scroto e le ghiandole bulbo-uretrali.

I testicoli sono deputati alla secrezione degli ormoni sessuali maschili e alla produzione ghiandole del pene spermatozoi ; gli epididimi contribuiscono alla maturazione degli spermatozoi; i dotti deferenti servono a immettere gli dao e lerezione nell' uretra maschile, il ghiandole del pene che servirà alla loro espulsione al verificarsi dell' eiaculazione ; le vescicole seminali e la prostata producono dei liquidi che servono a formare, assieme gli spermatozoi, lo spermacioè lo sostanza fluida emessa durante l'eiaculazione; il pene è l'organo protagonista della copulazione; lo scroto è la sacca cutanea che protegge e mantiene alla giusta temperatura i testicoli; le ghiandole bulbo-uretrali, infine, producono un liquido che serve ghiandole del pene pulita l'uretra maschile dall' urina.

Cos'è l'Apparato Genitale Maschile? L'apparato genitale maschile è anche noto come apparato riproduttore maschile. Anatomia L'apparato genitale maschile comprende: i due testicoli, i due epididimi, i due dotti deferenti, le due vescicole seminali, la prostata, il pene, lo scroto e le due ghiandole bulbo-uretrali.

I Genitali maschili e i loro problemi

Testicoli Shutterstock Contenuto nello scroto, il testicolo o didimo è la ghiandola pari, di forma ovale e delle dimensioni di un' olivache ricopre il compito di gonade maschile. Nel maschio adulto, i testicoli misurano mediamente 3, centimetri, in lunghezza, e 2,5 centimetri circa, in larghezza, e pesano attorno ai 20 grammi.

Nello scroto, i testicoli si posizionano uno a destra e uno a sinistra; il testicolo sinistro si trova più in basso di quello destro. Le gonadi — rappresentate dai testicoli, nell'uomo, e dalle ovaienella donna — sono gli organi sessuali primari dell'apparato genitale umano.

Unite assieme, le cellule germinali e le cellule del Sertoli costituiscono i cosiddetti tubuli seminiferi, le funzioni dei quali saranno oggetto di ghiandole del pene nel capitolo dedicato alla funzione dell'apparato genitale maschile. Sulla parte ghiandole del pene di ciascun testicolo, trova posto una formazione di piccoli e delicati canali, che prende il nome di rete ghiandole del pene la rete testis unisce, sfruttando il passaggio attraverso i cosiddetti dotti efferenti, i tubuli seminiferi del testicolo all'epididimo omolaterale.

In anatomia, l'aggettivo "omolaterale" significa "dello stesso lato" o "sullo stesso lato". Epididimi L'epididimo è il condotto pari, disposto a spirale, che collega ghiandole del pene testicolo omolaterale al dotto deferente omolaterale.

ghiandole del pene

Ricoperti da ghiandole del pene connettivo e situati in posizione postero-laterale rispetto ai testicoli, gli epididimi sono strutture solide, costitute sostanzialmente da 3 porzioni: La testa espansa, che è il tratto immediatamente collegato ai testicoli; Il corpo, che è il tratto centrale; La coda, che è il tratto terminale posto in comunicazione diretta con i dotti deferenti.

Gli epididimi sono condotti molto lunghi: srotolati, infatti, raggiungono una lunghezza pari a circa 6 metri.

ghiandole del pene

Dotti Deferenti Shutterstock Il dotto deferente ghiandole del pene il canale pari, lungo circa 30 centimetri da srotolato, che congiunge l'epididimo omolaterale, a livello dello scroto, al dotto eiaculatorio omolaterale, presente a livello pelvico e posto in comunicazione con le vescicole seminali e la sezione prostatica dell'uretra maschile.

Il dotto deferente è anche noto come dotto spermatico.

ghiandole del pene

Per approfondire: Uretra Maschile: Cos'è? Anatomia e Funzione Riepilogo di alcuni concetti fondamentali relativi a testicoli, epididimi e dotti deferenti Alla luce di quanto descritto finora, ciascun testicolo è collegato a un epididimo, il quale, a sua volta, è unito a un dotto deferente.

Vescicole Seminali Conosciuta anche come ghiandola seminale, la vescicola seminale è la ghiandola esocrina pari tubulare e raggomitolata dell'apparato genitale maschile, che, nella pelvi, prende posto dietro e inferiormente alla vescica urinariae ghiandole del pene all'ultimo tratto dei dotti deferenti.

Ghiandole del pene vescicole seminali sono dotate di un dotto per l'escrezione del loro secreto si veda capitolo sulla funzioneil quale confluisce nei già citati dotti eiaculatori formati dai dotti deferenti.

Apparato Genitale Maschile: Cos'è? Anatomia, Funzione e Patologie

Le vescicole seminali sono lunghe 5 centimetri circa, nella versione naturale ossia raggomitolatamentre raggiungono una lunghezza di anche 10 centimetri, nella versione srotolata non naturale. Prostata Shutterstock Ghiandole del pene anche con il nome di ghiandola prostatica, la prostata è la ghiandola esocrina impari dell'apparato genitale maschile, che, nella pelvi, trova sede esattamente sotto la vescica ghiandole del pene e davanti all' intestino retto.

Simile, per forma e dimensioni, a una castagna, la prostata pesa mediamente 11 grammi.

Apparato riproduttore maschile

Da ricordare La sezione prostatica dell'uretra maschile accoglie non soltanto le aperture dei dotti prostatici, provenienti dalla prostata, ma anche le aperture dei dotti eiaculatori, i quali uniscono assieme i dotti deferenti e il dotto escretore delle vescicole seminali. Sulla prostata, inoltre, sono presenti anche aree di epitelio cubico, squamoso e di transizione.

  • Piccolo quando non cè erezione
  • Erezione durante la notte cumming
  • Qual è lo spessore medio del pene

Pene Il pene è l'organo dell'apparato genitale maschile protagonista dell'atto sessuale, in quanto deputato alla copulazione. Circondato da pelo, il pene è una delle ghiandole del pene componenti esterne dell'apparato riproduttore maschile l'altra è lo scroto ; esso è situato a livello pelvico, tra pube e perineo. Per adempiere alle sue funzioni sessuali, il pene sfrutta l'uretra; come il lettore avrà modo di approfondire a breve, infatti, all'interno del pene, per l'intera estensione di questo, transita il tratto delle ghiandole del pene urinarie preposto all'escrezione dell'urina piccolo pene in contatto in vescica.

È la sede di aggancio del pene all'area tra pube come pulire il pene perineo; L'asta o corpo.

Immediatamente successiva alla radice, è la porzione centrale e più lunga del pene.

Granuli sul pene: a cosa sono dovuti?

L'asta del pene comprende gli elementi fondamentali per il fenomeno dell'erezione, ossia: i corpi cavernosi, le arterie cavernose confinate ghiandole del pene dei corpi cavernosi appena nominati e il corpo spongioso; inoltre, include buona parte dell'uretra maschile sezione spongiosala quale percorre, internamente, tutto il corpo spongioso; Il glande o testa del pene.

È la porzione a forma di cupola posta al termine dell'asta e rappresentante la parte finale del pene.

  • Con unerezione qualcosa di duro
  • Stimolazione manuale del pene
  • Intorpidimento del pene durante lerezione

Coperto dal prepuzio a cui è collegato tramite il frenulo penienoil glande è ghiandole del pene di terminazioni nervose sensitive, che lo rendono particolarmente percettivo alle stimolazioni sessuali finalizzate all'eccitazione e alla riproduzione. Il glande, inoltre, accoglie l'ultimo tratto della sezione spongiosa dell'uretra maschile e l'apertura esterna di questa, cioè il cosiddetto meato urinario.

Breve riepilogo delle caratteristiche principali del pene Il pene è l'organo dell'apparato genitale maschile deputato alla copulazione.